Caffè di venerdì 29 aprile 2022

Festa di Santa Caterina da Siena, vergine e dottore della Chiesa, patrona d’Italia e d’Europa.
di padre Michele Goegan.

Buongiorno, cari amici, con il caffè carmelitano di oggi, 29 aprile 2022.

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,25-30).

In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.
Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».

Abbiamo ascoltato il Vangelo della semplicità e della piccolezza che si può applicare a ogni santo, ma per alcuni sembra ancor più vero a partire dalla Vergine Maria per poi sentirlo di Santa Caterina, di san Francesco, di santa Teresa di Gesù Bambino ecc… Persone semplici ma che hanno scoperto nella preghiera e nell’amore ardente le insondabili ricchezze di Dio e sono diventati grandi.

Questa piccola grande donna che oggi festeggiamo in modo particolare incarna il tipico discepolo di Gesù. Si è lasciata amare e conquistare da Dio come dovrebbe essere per tutti noi: l’iniziativa è sempre divina! Poi ha preso il giogo delle difficoltà degli uomini e della Chiesa del suo tempo per portarla a Cristo. Da sola non avrebbe potuto nulla, con Dio ha potuto tutto!

Questo Vangelo non lasciamolo astratto ma applichiamolo a tutti i santi che ci vengono in mente con la loro vita. Ripercorriamo mentalmente quello che hanno vissuto e scopriremo la rivelazione di Dio anche per noi. Di un santo ci domandiamo subito: cosa ha fatto? Invece dobbiamo pensare alla fonte del fare che è la preghiera e ci addentra nel mistero di Dio e della sua carità per poi riversarla sugli altri. Quanto ci tengo alla santità, a conoscere e amare fino in fondo Dio nostro Padre? Poi: quanto mi spendo per il prossimo? Santa Caterina ci insegni questo modo di agire evangelico e ci accompagni in questo tempo di risurrezione donando all’Italia e all’Europa fede e pace.

Preghiamo.
O Dio, che in santa Caterina da Siena, ardente del tuo Spirito di amore,
hai unito la contemplazione di Cristo crocifisso e il servizio della Chiesa,
per sua intercessione concedi al tuo popolo di essere partecipe del mistero di Cristo,
per esultare quando si manifesterà nella sua gloria.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

Una buona e santa giornata a tutti voi!

padre Michele Goegan
Comunità di Genova

***

2° incontro Amici del Caffè (27/29 maggio)

al Monastero Santa Croce di Bocca di Magra (SP)

***

Ricevi ogni mattina il testo del Caffè sulla tua email:

***

Visita i nostri siti:

***

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: